All’Icatt ultimo appuntamento con la lingua usata dai sordi

Si avvia alla conclusione il corso di lingua italiana dei segni, la lingua utilizzata dai sordi, l’ultimo appuntamento è per sabato 9 giugno alle 19, nella sala teatro dell’Icatt, l’Istituto a...

Si avvia alla conclusione il corso di lingua italiana dei segni, la lingua utilizzata dai sordi, l’ultimo appuntamento è per sabato 9 giugno alle 19, nella sala teatro dell’Icatt, l’Istituto a custodia attenuata per il trattamento delle tossicodipendenze. La serata conclusiva è a cura dell’Unione culturale sportiva sordomuti cavensi Onlus, della compagnia teatrale “Gestum” di Cava de’ Tirreni e dell’associazione “Mi girano le ruote”. Le lezioni sono state tenute dall’insegnante/interprete Lodato, dall’attore Bisogno, dalla cantante/musicoterapeuta Libertini e da Foglia.
I detenuti hanno seguito il percorso formativo della durata di trenta ore. Ciò è stato possibile grazie alla direttrice dell’istituto, la dottoressa Rita Romano, agli educatori e a tutto il personale della polizia penitenziaria che hanno aperto le porte per permettere di avvicinare i ragazzi al mondo dei sordi. Gli allievi dell’Icatt si esibiranno, integrandosi, con gli attori sordi della compagnia teatrale “Gestum” in un saggio-spettacolo di poesie e canzoni in lingua italiana dei segni dal titolo “La musica delle mani”, un’armonia di musica, parole e segni.
©RIPRODUZIONE RISERVATA