Agropoli, ecco la “squadra” di Coppola 

In giunta Serra, Benevento, Lampasona, Santosuosso e Mutalipassi. La presidenza del consiglio comunale a La Porta

AGROPOLI . Ufficializzata ieri mattina la giunta del neo eletto sindaco di Agropoli, Adamo Coppola. Tre componenti provengono dalla lista del Pd, uno dalla “Lista Coppola”, uno dalla lista “Agropoli oltre”. Si tratta, rispettivamente di: Elvira Serra, la quale riveste anche la carica di vicesindaco, Eugenio Benevento, Rosa Lampasona, Gerardo Santosuosso e Roberto Antonio Mutalipassi. All’assessore uscente al porto e demanio, Massimo La Porta, ideatore e componente della lista “Agropoli oltre”, va la carica di presidente del consiglio comunale. Le deleghe verranno rese note lunedì prossimo, ma da quanto trapela Benevento si prepara a ricevere quelle più importanti: tra queste la conferma al Contenzioso, quindi Porto, Demanio e Manutenzione; a Serra dovrebbero andare i Rapporti istituzionali; Santosuosso dovrebbe confermare lo Spettacolo, mentre a Mutalipassi, commercialista di professione, dovrebbe avere quella al Bilancio. Ancora da sciogliere il nodo Lampasona, che potrebbe prendere la delega al Commercio o alle Politiche sociali. Il sindaco tratterrebbe: Lavori pubblici, Urbanistica, Turismo, Cultura. Non è escluso che qualcuna di queste venga distribuita a qualche consigliere.
In virtù di tali manovre, cambia anche la composizione del Consiglio comunale, che sarà così composto: per il Pd, entrano Franco Di Biasi, Giovanna D’Arienzo, Giuseppe Di Filippo (che entra di diritto dopo l’attribuzione di 20 voti in più a seguito di riconteggio da parte della Commissione elettorale), quindi i ripescati Franco Crispino, Gennaro Russo e Pietro Paolo Marciano (primo dei non eletti Gianluigi Verrone); per lista Coppola, Emidio Cianciola, Giuseppe Cammarota, Monica Pizza, Luigi Framondino e il ripescato Nicola Comite; per Agropoli oltre, Massimo La Porta e Maristella Buonora; Eleodoro Di Nardo per Idea comune. Per la minoranza Agostino Abate e Consolato Caccamo (M5S).
«Un grande in bocca al lupo va a tutta la squadra di giunta e consiglio - afferma il sindaco Adamo Coppola - affinché si possa costruire una nuova, e ancora migliore, Agropoli, all’insegna della continuità». Nella composizione dell’esecutivo spicca, tra gli altri, il passo indietro compiuto dal dottore Emidio Cianciola, anestesista rianimatore, che resta fuori dalla giunta nonostante i 792 voti raccolti (il terzo più votato). Questo il suo pensiero: «Per me fare politica è passione, percezione attenta della realtà, lavoro di squadra, dove l'interesse è comune; riguarda la comunità, riguarda tutta la città. Profondamente convinto delle potenzialità di crescita di Agropoli, decido di affiancare il sindaco, il mio amico Coppola, nella gestione della macchina amministrativa e delle diverse problematiche e opportunità di sviluppo. Faccio quindi un "passo indietro" rispetto a tutti i ruoli istituzionali e formali che avrei potuto "pretendere" per una logica puramente matematica».
Andrea Passaro
©RIPRODUZIONE RISERVATA.