Affissi manifesti con le limitazioni

VALLO DELLA LUCANIA. Il Consac cerca di evitare gli sprechi. Per questo motivo ha affisso, nei comuni serviti, dei manifesti nei quali precisa che «a causa della scarsità delle piogge invernali non...

VALLO DELLA LUCANIA. Il Consac cerca di evitare gli sprechi. Per questo motivo ha affisso, nei comuni serviti, dei manifesti nei quali precisa che «a causa della scarsità delle piogge invernali non si sono ripristinate le dotazioni idriche delle principali falde acquifere destinate all’erogazione idropotabile». Ciò comporterà «l’adozione di limitazioni e divieti per i consumi agricoli e il lavaggio di piazzali, la chiusura dei fontanini pubblici, nonché l’attuazione di sospensioni dell’erogazione per linee periferiche non destinate alla residenza». Le conseguenze potranno essere: «Un diffuso ricorso a turnazioni dell’erogazione che riguarderanno inizialmente le ore notturne ma potranno anche interessare le ore diurne». Si auspica «una generalizzata presa di coscienza del problema e una conseguente riduzione degli sprechi». (a. p.)