IL CASO

Aeroporto di Salerno, pressing sul Governo: autorizzazioni entro dicembre o salta tutto

Bisogna programmare gli investimenti dopo l'accordo Regione e Gesac

SALERNO - È dicembre il termine ultimo per poter programmare gli investimenti che facciano da volano all’aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi dopo l’accordo tra la Regione e Gesac per la gestione dello scalo. Entro quella data, infatti, gli investitori del Fondo hanno bisogno di certezze per poter programmare gli investimenti. Da qui il pressing che il presidente, Vincenzo De Luca, sta esercitando sul nuovo Governo perchè chiuda definitivamente tutto il percorso autorizzativo e amministrativo. «Abbiamo fatto qualche mese fa un accordo con Capodichino per avere una gestione unitaria ricorda il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca - attendiamo ancora la concessione definitiva da parte del Ministero dell’Economia. Stiamo sollecitando il nuovo esecutivo a rispondere e completare l’iter amministrativo. Noi comunque faremo i lavori da 40 milioni di euro per l’allungamento della pista, ma per fa decollare l’accordo con l’aeroporto di Napoli è necessario concludere rapidamente perchè gli investitori hanno bisogno di certezze». Sulla centralità e sull’importanza strategica dello scalo salernitano si era espresso negli scorsi giorni anche il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, che aveva considerato questa come «un’infrastruttura di vitale importanza per lo sviluppo economico della provincia di Salerno».