il lutto 

Addio all’avvocato Capuano, sindaco socialista 

Oggi i funerali nella sua Castel San Giorgio. Casalino: «Un esempio». Alfano: «Rigoroso»

CASTEL SAN GIORGIO. La comunità di Castel San Giorgio piange la scomparsa dell’avvocato Gabriele Capuano, già apprezzato sindaco e amministratore pubblico e considerato anche uno dei principi del foro di Nocera Inferiore. Con Capuano se ne va un pezzo importante di storia di Castel San Giorgio e della provincia di Salerno tutta.
Giovanissimo, sul finire degli anni ’70 era stato sindaco della cittadina dell’Agro fino al 1985, affrontando l’emergenza terremoto e post terremoto. Alla sua sindacatura, inoltre, si deve l’acquisto del complesso monumentale di Villa Calvanese insieme al suo vice sindaco Gennaro Corvino.
Per il partito socialista fu candidato alla Provincia e alla Camera dei Deputati. La passione per la politica Gabriele Capuano l’aveva ereditata dal padre Aniello, anche lui avvocato, eletto nel 1945 sindaco più giovane di Castel San Giorgio e d’Italia, voluto dal Comitato di liberazione nazionale appena dopo la cacciata dei tedeschi. Da suo padre, Gabriele aveva ereditato anche i principi e gli ideali del socialismo che ha portato avanti per tutta la sua vita di uomo politico, delle istituzioni ed anche oltre. La passione per la politica l’ha poi trasferita anche ai figli Nello e Manuel, entrambi apprezzati avvocati, in particolare a Manuel che ha ricoperto il ruolo di assessore comunale.
Nato a Cortedomini di Castel San Giorgio il 5 febbraio 1946, da mamma Ione Grella e papà Aniello, Gabriele Capuano ha sempre vissuto nel borgo sangiorgese che gli diede i natali, dimostrando il suo viscerale attaccamento al paese.
Da volontario barelliere a Lourdes conobbe Maristella Caputo di Torre Annunziata,che sarebbe diventata la sua compagna di vita.
«Castel San Giorgio piange un grande politico ed un grande giurista - ha commentato il Sindaco di Castel San Giorgio Paola Lanzara - l’amministrazione comunale tutta si stringe intorno ai familiari per la grave perdita».
Un ricordo commosso è quello dell’ex sindaco Giuseppe Alfano: «Lo ebbi per anni come oppositore - ricorda Alfano - uomo serio, rigoroso, mi fece un'opposizione dura ma sempre corretta e leale. Castel San Giorgio perde davvero un suo figlio illustre, un uomo brillante e di grande intelligenza».
«La prematura dipartita dell’avvocato Gabriele Capuano, uomo, politico e professionista integerrimo, dalle indiscusse doti morali ed umane, rappresenta una grave perdita per l’Avvocatura - afferma Guido Casalino presidente dell’Ordine degli avvocati di Nocera Inferiore - L’avvocato Capuano si è sempre contraddistinto per signorilità, correttezza e competenza giuridica, ed è sempre stato un esempio per tutti gli avvocati del nostro Foro, dimostrando in ogni occasione la sua profonda e puntuale preparazione e la sua passione per la nostra amata professione; di lui ricorderemo anche il sorriso e l’ironia, ma anche le parole di incoraggiamento e gli insegnamenti che rivolgeva ai giovani colleghi». I funerali dell'avvocato Capuano si terranno questa mattina alle 11 nella chiesa di Santa Maria delle Grazie.(r.p.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.