Skip to content

Castellabate, sequestrati centinaia di ombrelloni e sedie a sdraio

Task force sulle spiagge contro le occupazioni abusive
Castellabate, sequestrati centinaia di ombrelloni e sedie a sdraio

Nella notte dell’11 luglio, è stata messa in atto l’operazione “Spiagge Pulite” da parte degli agenti della Polizia Locale, della Guardia Costiera, della Protezione Civile e delle Guardie Ambientali dell’Associazione Ekoclub, finalizzata a porre sotto sequestro centinaia di ombrelloni e sedie sdraio posizionati su tutto il lungomare di Castellabate, liberando le spiagge da coloro i quali occupavano le aree demaniali in violazione dell’Ordinanza Sindacale. La norma, infatti, vieta ai bagnanti di posizionare e lasciare incustodita qualsiasi tipo di attrezzatura sulle spiagge libere.

Gli sgomberi

L’operazione è scattata in piena notte, grazie anche all’ausilio dei nuovi quad in dotazione agli agenti della Polizia Locale, con il personale impiegato che è intervenuto su tutte le spiagge da “Lungomare Bracale” a “Lungomare De Simone”. L’attività ha visto la partecipazione di quattro unità della Polizia Municipale, cinque della Guardia Costiera, quattro della Protezione Civile e delle Guardie Ambientali Ekoclub, unitamente al personale della Castellabate Servizi.

Operazione anti abusivismo sulle spiagge di Castellabate

Il commento

Ogni estate ci ritroviamo a combattere questo fenomeno che purtroppo si ripete costantemente. La lotta all’ombrellone selvaggio è una nostra prerogativa e la porteremo avanti per tutta la stagione con controlli sempre maggiori. Grazie a tutte le forze in campo, a tutti gli agenti che si sono adoperati per sequestrare centinaia di attrezzature lasciate sulle spiagge libere. Il loro sinergico operato è stato fondamentale per la buona riuscita dell’intervento. Le spiagge libere sono e devono rimanere sempre delle aree accessibili e fruibili liberamente a tutti, senza alcun tipo di occupazione fissa”, afferma il Sindaco di Castellabate, Marco Rizzo.

Leggi anche