Skip to content

Lo sciopero blocca i treni a Sapri: Il sindaco “salva” i turisti

di Maria Emilia Cobucci
Solo l’intervento delle forze dell’ordine e del primo cittadino permette ai vacanzieri di raggiungere la località turistica
Lo sciopero blocca i treni a Sapri: Il sindaco “salva” i turisti

Sciopero dei treni di 24 ore: 50 turisti rischiano di restare bloccati nello scalo ferroviario di Sapri. Solo l’intervento delle forze dell’ordine e del sindaco Antonio Gentile permette ai vacanzieri di raggiungere la località turistica prescelta. Disagi nella mattinata di ieri alla stazione di Sapri a causa del preannunciato sciopero dei treni, che ha coinvolto l’intero traffico ferroviario dalle 21 di sabato alle 21 di ieri. Questo ha creato non pochi disagi a 50 turisti partiti nella mattinata di ieri dalla stazione di Napoli Centrale e diretti in Calabria, a Scalea.

Il preannunciato sciopero dei treni infatti non è riuscito a bloccare i turisti e la loro voglia di raggiungere il mare. Numerosi i viaggiatori che nonostante tutto hanno voluto sfidare la sorte e salire sul convoglio che in mattinata è partito da Napoli per poi raggiungere Scalea. Ma all’improvviso il treno sul quale viaggiavano si è fermato a Sapri e non è più ripartito. I turisti dunque sono stati costretti a scendere dal convoglio, con il rischio di rimanere bloccati. Una situazione di caos che immediatamente ha attivato gli uomini della polizia municipale, diretti dal maggiore Antonio Pompeo Abbadessa, il personale della polizia ferroviaria di Sapri, guidato dal comandante Carmine Nicodemo, e il sindaco Antonio Gentile, informato dell’accaduto. Unitamente, è stato chiesto alla competente struttura ferroviaria l’attivazione di un servizio sostitutivo o di un altro treno che potesse portare a destinazione i passeggeri. Come alla fine è accaduto.

Leggi anche