Skip to content

Alloggio del custode della scuola occupato: danno erariale da 26mila euro

Nell'edificio anche un familiare dell'ex custode che negli ambenti aveva coltivato piante di marijuana
Alloggio del custode della scuola occupato: danno erariale da 26mila euro

Un invito a dedurre della procura regionale per la Campania presso la Corte dei Conti, con cui vengono contestate delle condotte negligenti che hanno cagionato un danno erariale per complessivi 26.775 euro, è stato notificato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Vomero a alcuni dirigenti scolastici pro tempore dell’istituto comprensivo statale napoletano “Ignazio di Loyola”. La contestazione fa riferimento all’occupazione illegittima dell’ex alloggio del custode della scuola, ormai deceduto da oltre dieci anni, dai suoi eredi, i quali hanno anche utilizzato la fornitura idrica dell’istituto.

Le indagini hanno permesso di acclarare una colpevole inerzia da parte della Dirigenza Scolastica pro tempore, che, avendo appreso dagli stessi occupanti che intendevano continuare ad esercitare abusivamente le loro mansioni, ha omesso di denunciare tale stato di cose. In particolare, l’omessa segnalazione all’ente locale (proprietario del cespite) ha impedito che quest’ultimo intraprendesse, tempestivamente, le dovute azioni di tutela per addivenire alla liberazione dei locali e si attivasse per esigere le somme dovute dall’occupante a titolo di risarcimento, prima che queste venissero falcidiate dalla prescrizione. Fra le persone identificate dai militari all’atto dell’ispezione figura anche un familiare dell’ex custode che, in passato, era stato tratto in arresto poiché sorpreso a coltivare delle piante di marijuana proprio nel cortile della scuola, attiguo all’alloggio.

Leggi anche