Skip to content

Mercato San Severino, abbattuti gli alberi secolari al “Fucito”

di Francersco Ienco
Romano all'attacco: uno scempio inutile
Mercato San Severino, abbattuti gli alberi secolari al “Fucito”

Giù gli alberi secolari che circondano il “Gaetano Fucito”. L’intervento è in atto a Mercato San Severino, nel parcheggio dell’ospedale di Curteri. Un’area di sosta immersa nella natura, dove è iniziato l’abbattimento di 37 pini marittimi. È infatti prevista la realizzazione di un nuovo polo, nell’ambito di un potenziamento dei servizi del presidio che fa riferimento all’Azienda Ospedaliera Universitaria Ruggi. I lavori però renderebbero necessario ricavare ulteriore spazio: saranno dunque tagliate 20 piante e altre 17 per il montaggio della gru.

Ma il consigliere comunale ed ex primo cittadino di San Severino, Giovanni Romano, attacca: «Il nuovo polo non serve ad aumentare i reparti e a sviluppare il nostro ospedale perché la nuova struttura è perfettamente identica a quella esistente, che ospita i reparti di Urologia e Cardiologia, a sua volta scollegata dagli altri reparti. Una volta terminati i lavori, il vecchio padiglione sarà abbattuto a condizione di trovare i soldi che, al momento, non ci sono».

Leggi anche