Skip to content

Nocera Inferiore, linea storica: la protesta dei pendolari

di Salvatore D’Angelo
Da 5 mesi stop ai treni e ora un flash mob per manifestare l'indignazione
Nocera Inferiore, linea storica: la protesta dei pendolari

Un’assemblea e un flash mob per manifestare l’indignazione, l’insoddisfazione e i disagi che dallo scorso 20 gennaio stanno sopportando i pendolari della linea storica Napoli-Salerno. Il Gpls chiama a raccolta tutti i passeggeri, ma anche i cittadini e le istituzioni, per protestare contro lo stop dei convogli tra Nocera Inferiore e Salerno.

La sospensione

Un fermo che si protrae da cinque mesi. Un’interruzione del servizio, assicurato tuttavia con autobus sostitutivi e alcuni treni che percorrono la galleria di Santa Lucia, sul quale impatterà un’altra interruzione per l’ammodernamento della linea. La sospensione è in programma con varie modalità dal 4 luglio al 2 settembre nel tratto Napoli San Giovanni fino a Nocera Inferiore. A chiamare a raccolta è il portavoce del Gruppo pendolari Linea storica, Alfonso Tulipano: «Considerato che il servizio non viene fornito come pagato, non ci resta che sospendere il pagamento di abbonamenti e biglietti nella tratta franata e chiusa per manutenzione. Il giorno 2 luglio assemblea pubblica con Flash Mob presso la stazione di Nocera Inferiore», l’avviso pubblicato sulla bacheca social del comitato pendolari.

Leggi anche