Skip to content

Salerno, Iannone: “Vergognose scritte che inneggiano Br”

Il senatore di FdI: "Totale assenza e sciatteria del Comune "
Salerno, Iannone: “Vergognose scritte che inneggiano Br”

“Nel degrado complessivo in cui versa la città di Salerno spicca a Torrione Piazza Vittime del Terrorismo. Il giardino, dedicato alla memoria dei 3 servitori dello Stato Antonio Palumbo, Antonio Bandiera e Mario De Marco, uccisi dalle Brigate Rosse nel 1982, sembra un angolo di savana in Città; la lapide muraria che denomina la piazzetta a memoria della strage di Salerno e’ illeggibile e sbiadita; sul muro adiacente addirittura campeggia una scritta con tanto di stella a cinque punte che proprio in quel luogo inneggia alle Brigate Rosse. E’ un oltraggio alla memoria di cui il Comune di Salerno non si accorge e soprattutto non fa nulla per cancellare l’offesa e ripristinare il decoro che meriterebbe un luogo così. Vista la totale assenza e sciatteria del Comune presenterò una interrogazione parlamentare anche perché è molto preoccupante che dopo oltre 40 anni ci siano persone che impunemente oltraggiano e inneggiano a quella triste stagione. Saranno troppo impegnati a combattere l’inesistente rischio fascismo per non vedere i comunisti che ancora si permettono di essere nostalgici delle Brigate Rosse?”Lo dichiara il Senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Parlamentare del Collegio salernitano.

Leggi anche