Skip to content

Frasi omofobe, Alfano si ritira dalle elezioni

L'annuncio del prof candidato sindaco a Torre Annunziata: «Mi faccio da parte». Il rettore: «Unisa estranea a offese e discriminazioni»
Frasi omofobe, Alfano si ritira dalle elezioni

Il professor Carmine Alfano si fa da parte e a pochi giorni dal ballottaggio a Torre Annunziata si ritira. L’annuncio del medico è arrivato in una conferenza stampa. Appena sospeso dalla direzione della Scuola di specializzazione di chirurgia plastica dell’Università di Salerno, Alfano è da giorni nel mirino delle critiche per i video diffusi dall’Associazione liberi specializzandi, e in particolare per frasi dal contenuto omofobo pronunciate nel corso delle lezioni, nonché offese e vessazioni agli studenti. Alfano ha spiegato di aver sentito “l’esigenza di assumere decisioni inevitabili e urgenti“, ovvero “la decisione di farmi da parte“. Ufficiale quindi il ritiro dalla campagna elettorale.

La nota del rettore 

Desidero esprimere il mio pensiero alla nostra comunità universitaria e a tutti coloro che numerosi stanno seguendo la vicenda delle esternazioni del Prof. Carmine Alfano. La mie parole non sono legate agli atti formali e alle azioni istituzionali già intraprese dall’Ateneo: queste sono informazioni note a cui altre seguiranno, in accordo allo sviluppo degli iter procedurali“. Così il rettore dell’Università di Salerno, Vincenzo Loia.

Il monito

Con questo breve messaggio voglio affermare che l’Università di Salerno è estranea a un mondo di vessazioni, di offese, di discriminazioni. Noi lavoriamo per i giovani, per fare in modo che siano in grado non solo di collocarsi professionalmente, ma anche di contribuire ad una società migliore, più equa, più solidale, una società che include e non esclude, che gratifica e non offende, che misura l’espressione della civiltà nel rispetto di ciascuno, indipendentemente dal genere, dalle ideologie, dal proprio credo. Come Rettore questo è il mio unico modo di vedere il nostro ruolo, la nostra missione, i nostri sacrifici. Il resto è un mondo buio che non ci rappresenta“, conclude Loia.

Leggi anche