Skip to content

Salerno, l’ultimo saluto a Gianni Novella

di Eleonora Tedesco
In Duomo sportivi e non per il tifoso della Salernitana e della vita
Salerno, l’ultimo saluto a Gianni Novella

Lacrime trattenute a fatica durante la cerimonia funebre e l’emozione si abbandona a un lunghissimo applauso mentre le note di “Vattene amore” risuonano nell’atrio del Duomo. Attorno, alla bara quasi completamente nascosta dalle sciarpe della Salernitana i familiari, gli amici i colleghi e i tantissimi che hanno voluto dare l’ultimo saluto a Gianni Novella si stringono in un semicerchio.

Cattedrale strapiena

In Cattedrale tante persone (“che nemmeno durante il Pontificale di San Matteo”, noterà don Felice Moliterno durante la celebrazione), tante magliette color granata e tanta voglia di raccontare di una persona “che non si poteva che amare”, “che ci ha lasciato insegnamenti di coraggio e di forza che non dimenticheremo mai”, come dice commosso Francesco Novella, figlio dell’adorato fratello Carmine.

Leggi anche