Skip to content

Salerno, le case popolari nella morsa degli abusivi

di Eleonora Tedesco
Altri sgomberi del Comune: occupante senza titolo pure negli alloggi di Bellizzi, beffa per una famiglia a Pastena
Salerno, le case popolari nella morsa degli abusivi

Recupero di immobili utili per ripristinare trasparenza e giustizia sociale: è questo il senso della task force per liberare le case popolari occupate abusivamente nella quale sono impegnati ormai da mesi la polizia municipale e l’ufficio Casa del Comune. Negli ultimi giorni, in particolare, è stata avviata la procedura di sgombro di due immobili occupati abusivamente, uno a Bellizzi (dove l’Ente è proprietario di alcuni alloggi edilizia residenziale popolare oltre che di alcuni garage) e di un appartamento in via Martiri Ungheresi che, tra l’altro, era stato già destinato ai legittimi assegnatari.

La determina

Nel primo caso, nell’alloggio Erp di Bellizzi è stato scoperto un uomo che si trovava nell’appartamento senza averne il legittimo titolo e che, ora, ha dieci giorni di tempo per lasciare i locali da assegnare agli aventi diritto che sono nella graduatoria aggiornata e stilata ad hoc. Nel secondo caso, l’occupazione abusiva di un appartamento di proprietà dell’Agenzia campana per l’edilizia residenziale pubblica (Acer) in via Martiri Ungheresi, a Pastena, ha costretto alla revoca della legittima assegnazione dell’appartamento. Come si legge nella determina dell’ufficio Casa, «a causa di tale ultima accertata circostanza, la legittima assegnataria dell’alloggio non ha potuto prendere in consegna l’alloggio in esame», tuttavia «ha comunicato anche, in un’ottica di leale collaborazione con gli enti coinvolti, di voler prendere in considerazione la possibilità di assegnazione di altro alloggio».

Leggi anche