Skip to content

Blitz nell’Agro, sequestrati 10mila litri di gasolio adulterato

Nel mirino di Finanza e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli due stazioni di rifornimento ad Angri e Castel San Giorgio
Blitz nell’Agro, sequestrati 10mila litri di gasolio adulterato

Nei giorni scorsi, all’esito di un’ampia attività di servizio volta alla repressione delle frodi nel settore delle accise e delle altre imposte indirette sulla produzione e sui consumi, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli degli Uffici di NapoliSalerno e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, hanno sottoposto a sequestro quasi 10.000 di litri di gasolio per autotrazione, risultato adulterato. In particolare, i controlli eseguiti dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli unitamente alle Fiamme Gialle di Nocera Inferiore, si sono concentrati, dopo un’accurata attività di intelligence, su due stazioni di rifornimento, situate ad Angri e a Castel San Giorgio.

Le verifiche

Grazie all’impiego del Laboratorio Mobile dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Napoli, si è riusciti ad appurare, in modo estemporaneo e direttamente in loco, le qualità chimiche dei prodotti petroliferi prelevati dalle cisterne dei due distributori. Tali risultati, confermati successivamente dal Laboratorio Chimico di Roma dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, denotavano un punto di infiammabilità del gasolio di tutti i campioni inferiore ai limiti imposti per Legge, frutto di una miscelazione illegale del carburante con altre tipologie di sostanze chimiche.

Leggi anche