Skip to content

Strade d’inferno a Salerno, una città paralizzata

di Alessandro Mosca
Processione, incidenti e cantieri: due giorni d’odissea per gli automobilisti bloccati nel traffico. Si studiano correttivi
Strade d’inferno a Salerno, una città paralizzata

Benvenuti a Salerno, la città imbuto d’inferno. Sembra essere questa la dicitura ideale per la due giorni vissuta all’ombra del Castello d’Arechi dove circolare con l’auto è stato praticamente impossibile. A partire dal pomeriggio di domenica – e poi ancora nella mattinata di lunedì – la viabilità è andata completamente in tilt, creando non pochi disagi ai residenti ma pure a chi si trovava in transito in zona, passando fra la tangenziale e il tratto cittadino autostradale.

I disagi

Due giorni d’inferno dunque. Che ripropongono i soliti, atavici problemi di un sistema che proprio non funziona e per cui basta un minimo intoppo per creare il caos.

Leggi anche