Skip to content

Scafati, bagarre elezioni al Centro anziani

di Alfonso Romano
Errori e dati falsati in via Poggiomarino: veleni sul braccio di ferro tra Romano e Matacena, deciso da poche schede
Scafati, bagarre elezioni al Centro anziani

Bagarre al Centro anziani di via Poggiomarino a Scafati, le elezioni dei nuovi rappresentanti finiscono nella bufera. Degli evidenti errori di carattere tecnico durante la fase di votazione e scrutinio hanno sfalsato i dati relativi alla nomina del presidente: ora l’amministrazione comunale pensa al commissariamento della struttura.

Il rinnovo delle cariche

Domenica scorsa a Scafati si sono tenuti i momenti di aggiornamento delle cariche di alcuni dei principali centri anziani cittadini, sia in contrada Bagni che a San Pietro. Se nel primo caso le votazioni non avrebbero provocato nessun problema particolare, soprattutto da un punto di vista di ordine pubblico, non si può dire lo stesso per il secondo caso.

Lo scontro

Ad accendere i presenti sono stati le schede relative all’elezione del presidente del Centro anziani della popolosa frazione cittadina, conteso fino all’ultimo voto dai candidati Sabato Romano ed Anna Matacena. Un risultato finale determinato da due o tre schede di scarto, ma poi stravolto più volte dai conteggi volute dalla commissione elettorale e dalle persone presenti. Da qui è partita la baraonda che ha investito presto tutto il Centro di via Poggiomarino. Per motivi ancora da chiarire, infatti, non è coinciso il numero delle schede dei votanti con gli effettivi elettori presentati alle urne, con voti per il presidente che sarebbero stati ritrovati anche in scatole sbagliate, come quelle del comitato di gestione.

Leggi anche