Skip to content

Salerno, accessi al mare sbarrati: è polemica

Spuntano palizzate e transenne in prossimità dei lidi a Mercatello, la rabbia dei residenti
Salerno, accessi al mare sbarrati: è polemica

Sono diventate virali in pochi giorni le fotografie pubblicate sui social che riguardano ciò che sta accadendo in via Leucosia, a Mercatello: nei frame, infatti, si possono osservare due pubblici accessi alle spiagge sbarrati – in un caso con delle palizzate, in un altro addirittura con una transenna – proprio in corrispondenza degli arenili affidati ad alcuni stabilimenti balneari. Scale inaccessibili, dunque, che hanno fatto storcere il naso a molti avventori delle spiagge della zona: «Mentre fino alla settimana scorsa potevi scendere liberamente sulla spiaggia, adesso gli ingressi sono stati chiusi dai gestori del lido… e questo dà veramente fastidio perché come era quella legge per cui deve essere consentito il passaggio e l’utilizzo della battigia anche se non vi si può stendere l’asciugamano?», si legge nell’esordio del post d’accompagnamento alle fotografie in cui viene evidenziato come le spiagge libere si stiano riducendo sempre di più, lasciando spazio alla gestione privata degli arenili. «Le spiagge libere di Salerno si trovano tutte in posti poco felici e in prossimità, o a destra o a sinistra, dei canali di scolo perché giustamente i gestori, potendo scegliere per primi, si sono presi nel tempo i posti migliori».

Leggi anche