Skip to content

Cava, baby-vandali alla villetta: raid su giostre e deposito

di Annalaura Ferrara
Il Parco Schreiber nel mirino di due teppisti: 16enni scavalcano la ringhiera e forzano porte, gabbiotti e giochi e poi scappano
Cava, baby-vandali alla villetta: raid su giostre e deposito

Baby-vandali in villa Schreiber. Domenica sera, un’ora e un quarto dopo la chiusura delle 21,30, due ragazzi, apparentemente 16enni, hanno scavalcato la ringhiera e, una volta arrivati all’interno del parco pubblico di Cava de’ Tirreni, hanno forzato la porta di ferro d’un deposito nell’angolo a destra dell’area verde. Un pezzo di cornice in cemento divelto dai gabbiotti e un arnese in ferro, molto probabilmente rimosso da qualche giostrina, sono stati trovati nei pressi della porta forzata. I rumori provenienti dal polmone verde, nel cuore della città dei portici, hanno messo in allerta il vicinato che, consapevole del fatto che la villa, come da accordi tra il Comune e l’associazione Rosso Coccinella, viene chiusa la sera, a seguito di continui disturbi alla quiete pubblica e di danneggiamenti delle giostre destinate ai bimbi, hanno capito: erano malintenzionati.

Leggi anche