Skip to content

Cinghiali, Coldiretti: «Danni e sicurezza, subito la legge»

di Marianna Vallone
Pressing sulla Regione, Loffreda: «Degli ungulati si parla troppo poco»
Cinghiali, Coldiretti: «Danni e sicurezza, subito la legge»

Serve una legge regionale ad hoc, non c’è più tempo, bisogna dare risposte alle decine di migliaia di aziende che vedono ogni giorno il proprio lavoro cancellato da milioni di cinghiali proliferati senza alcun controllo che mettono a rischio anche la sicurezza dei cittadini. È quanto afferma in una nota il direttore di Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda. «Di cinghiali se ne parla troppo poco – aggiunge – Non aspettiamo di vedere nuove immagini di campi devastati, raccolti falcidiati e di pericolosi incidenti automobilistici, anche mortali, per renderci conto che l’emergenza è attuale più che mai».

L’appello

Per Loffreda, dunque, è giunto il momento «di chiedere a gran voce una legge regionale che faccia definitivamente chiarezza sull’argomento». Per il direttore di Coldiretti Campania, infatti, «l’emergenza non è finita. Gli agricoltori della Campania lo gridano a gran voce, soprattutto quando vedono il loro lavoro rovinato e l’incolumità fisica messa a repentaglio dagli incontri ravvicinati».

Leggi anche