Skip to content

Nocera Inferiore, abiti usati: i cassonetti ancora in strada

di Salvatore D’Angelo
Il Comune ha risolto il contratto con la ditta che non ha ritirato i raccoglitori e deve pagare 65mila euro
Nocera Inferiore, abiti usati: i cassonetti ancora in strada

Il contratto con la società è stato risolto, ma i cassoni verdi per la raccolta di abiti usati sono ancora presenti in alcune zone di Nocera Inferiore. Un limbo che in alcuni casi provoca ripercussioni sul decoro della città. Via Iodice ne è stato un esempio fino a ieri, quando sono stati rimossi i cumuli di stracci ammassati intorno ai due contenitori dismessi. Forse i cassoni erano stati probabilmente vandalizzati, con persone che si erano divertite a tirare gli abiti dall’interno e riversarli sull’asfalto. Oppure qualche cittadino incivile lo aveva preso come punto dove sversare rifiuti indifferenziati. Una cattiva consuetudine che si riscontra anche nelle aree un tempo dedicate alle campane per il vetro. Un problema sul quale l’amministrazione comunale ha sollecitato l’ormai ex impresa appaltatrice.

«Il servizio non funzionava e quindi abbiamo risolto il contratto», hanno spiegato da Palazzo di Città. Inoltre, è stato chiesto alla ditta il ristoro delle somme per gli abiti riciclati, fondi non riconosciuti all’ente. È stato fatto con una determina dello scorso 7 maggio. La revoca del contratto riporta tra le motivazioni delle contestazioni d’annata, come la mancata presentazione di alcuni documenti. Un procedimento perfezionato nelle scorse settimane, ma che già nel marzo 2022 aveva avuto un primo avvio.

Leggi anche