Skip to content

Sistema fognario, rivoluzione nei rioni di Salerno

di Eleonora Tedesco
Ok al progetto da 11,2 milioni per rifare i collettori nella zona orientale: «Così anche il mare sarà meno sporco»
Sistema fognario, rivoluzione nei rioni di Salerno

Approvato il progetto esecutivo e sbloccati i fondi del Patto di sviluppo e coesione è iniziata la corsa contro il tempo: l’amministrazione ha un anno di tempo per realizzare il lotto C dell’intervento “urgente di ampliamento e completamento della rete fognaria comunale” nei quartieri di Torrione, Pastena e Mercatello. L’ammontare complessivo del progetto che è stato rimodulato in base all’aumento dei costi è di 11 milioni e 200 mila euro.

L’opera

«Si tratta della realizzazione di un grande collettore fognario nella zona orientale. È un’opera strategica – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Salerno, Massimiliano Natellache ci consente di migliorare una serie di aspetti, comprese le ricadute sul mare. È un’opera strategica – ribadisce il componente della squadra di assessori del sindaco Vincenzo Napoliperché ora convogliano sul lungomare tutte le fogne della città che raggiungeranno questo collettore e, in questo, modo miglioriamo la qualità dell’acqua fognaria che arriva all’impianto di depurazione e riduciamo, fino ad azzerare, gli sversamenti che si determinano per effetto del “troppo pieno”. Con questo impianto renderemo più capienti le fogne rispetto alle esigenze della città».

Leggi anche