Skip to content

Baronissi, olio extravergine in premio: scorte finite

di Francesco Ienco
Ai cittadini virtuosi andrà un buono spesa
Baronissi, olio extravergine in premio: scorte finite

Una risorsa preziosa, la cui raccolta non ha raggiunto in questa stagione i risultati sperati. E ora i cittadini che erano in attesa della loro premialità dovranno probabilmente accontentarsi di un voucher. È quanto ha comunicato alla popolazione il Comune di Baronissi, che da anni, per incoraggiare la raccolta differenziata, sceglie di omaggiare i più virtuosi con un prodotto genuino del territorio. In particolare il riconoscimento è riservato a tutti coloro che conferiscono regolarmente presso l’isola ecologica di Sava, dove è collocato il centro di raccolta comunale. Da inizio maggio è iniziata la distribuzione dei “premi”, in genere sotto forma di buoni spesa e olio extravergine di oliva.

Quest’anno tuttavia c’è stato un inatteso fuoriprogramma: la produzione di olio non ha rispettato le attese e risulta dunque insufficiente a soddisfare la “domanda”, in un contesto, quello baronissese, dove la differenziata ha raggiunto percentuali sempre più elevate.
Da qui la decisione, o meglio necessità, di convertire il “premio” in un altro riconoscimento: «A causa della scarsa produzione di olio extravergine di oliva “Colline Salernitane” nella stagione olivicola 2023, il Comune di Baronissi comunica che i cittadini aventi diritto alla “premialità olio evo” potranno scegliere tra le due seguenti opzioni: il ritiro della quantità di olio extravergine, spettante come premialità relativa all’anno 2023, al prossimo anno; la conversione in buoni spesa – è la comunicazione rivolta ai cittadini – Scusandoci per il disagio, non dipendente dalla volontà dell’Ente, chiediamo di esprimere la preferenza al personale addetto alla distribuzione, lasciando il proprio recapito telefonico»


Leggi anche