Skip to content

Topi e blatte a Salerno, è già allarme nei quartieri

di Eleonora Tedesco
Si moltiplicano le segnalazioni sulla presenza di roditori e insetti. Appello di Pessolano al Comune: «Subito interventi»
Topi e blatte a Salerno, è già allarme nei quartieri

Deblattizzazione e derattizzazioni urgenti prima che si scateni l’emergenza con l’arrivo del caldo. È questa la sostanza della richiesta che il consigliere comunale di “Oltre”, Donato Pessolano, rivolge all’amministrazione cittadina attraverso una nota. Il rappresentante dell’opposizione ha raccolto quelle che sono un po’ le proteste di tanti salernitani che, tramite i social, oltre a segnalare le carenze nella manutenzione del verde, hanno evidenziato la presenza (ormai consueta) di grossi roditori che scorrazzano in particolare fra i sacchetti dei rifiuti e, soprattutto, la presenza – già con i primi caldi – di numerose blatte. «Siamo alla vigilia della stagione estiva: è fondamentale che l’amministrazione intervenga al più presto per prevenire l’ulteriore dilagare dei ratti su tutto il territorio comunale. Non si possono ripetere le scene impietose degli anni scorsi», la premessa di Pessolano.

«Già stiamo assistendo ad un’eccessiva proliferazione dei ratti e delle blatte per le strade della nostra città: il rischio è quello che la situazione si aggravi ulteriormente nel periodo estivo ormai imminente, con l’incremento delle temperature che ormai, inesorabilmente, ci attende, così come il contestuale aumento dei flussi turistici e di visitatori in città», scrive il consigliere. Insomma, continua, «dal centro storico alle zone alte, dalla zona porto a quella orientale, nelle aree adiacenti la fascia costiera ed in quelle che ne sono distanti, non c’è strada o angolo della nostra città in cui i ratti e le blatte non dominino incontrastati. In estate, l’abitudine di tenere le finestre aperte, specie nelle ore notturne, può provocare, peraltro, il loro ingresso nelle abitazioni, causando, dunque, gravi ripercussioni per i cittadini salernitani. Gli attori competenti alla tutela dell’igiene pubblica nel corso degli ultimi anni non hanno agito in modo adeguato per contrastarne la loro presenza: sono rimasti inascoltati i numerosi appelli da noi rivolti negli anni all’amministrazione».

A questo punto, quindi è urgente, conclude il consigliere comunale, «avviare una derattizzazione integrale della città, onde evitare che il problema possa aggravarsi ulteriormente con l’imminente crescere del caldo, a partire dalle aree maggiormente frequentate della città ed estendendo tempestivamente il raggio d’azione all’intero territorio comunale entro l’inizio dell’estate. Un intervento in sicurezza può evitare il ricorso al fai da te da parte dei cittadini, potenzialmente pericoloso per bambini ed altri animali domestici». Si attendono interventi, dunque. Nella speranza di non “cadere” in quanto accaduto lo scorso anno quando il rimpallo di competenze sulle bonifiche fra Asl e Comune di Salerno ha rinviato gli interventi previsti in piena estate.

Leggi anche