Skip to content

Salerno, carburante “allungato” con additivi: scattano i sequestri

Sigilli a tre serbatoi e 4 erogatori
Salerno, carburante “allungato” con additivi: scattano i sequestri

L’Agenzia delle Dogane di Salerno e il comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, a seguito del controllo di distributori stradali di carburante per verificare la qualità del prodotto commercializzato e riscontrare l’eventuale utilizzo di additivi non consentiti dalla legge, hanno proceduto al sequestro di tre serbatoi di carburante, della capacità di 10 mc cadauno e di 4 erogatori ad essi collegati nonché di 13.743 litri di gasolio e 315 litri di benzina, con contestuale denuncia alla Procura della Repubblica del rappresentante legale della società. L’accusa è di commercio di prodotti ottenuti da fabbricazioni clandestine o da miscelazioni non autorizzate e di frode nell’esercizio del commercio. Secondo la ricostruzione operata dalla polizia giudiziaria sarebbe stata riscontrata l’irregolare tenuta del registro di carico e scarico, una deficienza di carburante tipo benzina di 442 litri, nonché rilevata la mancata comunicazione dei prezzi praticati al competente Ministero delle Imprese e del made in Italy.

Leggi anche