Skip to content

Battipaglia, il nuovo ospedale incassa il via libera

di Carmine Landi
L’Accordo di programma firmato a Roma e Napoli e benedetto dalla Corte dei conti: arrivano i primi 97 milioni
Battipaglia, il nuovo ospedale incassa il via libera

Il nuovo maxi-ospedale di Battipaglia si farà. Il mastodontico piano finanziato con il salvadanaio della quarta fase dell’Accordo di programma tra ministero della Salute e Regione Campania in materia d’investimenti nell’edilizia sanitaria è stato definitivamente approvato. La prima firma a Roma, la seconda a Napoli e il definitivo sigillo della Corte dei conti, risalente ai primi di maggio, valgono l’arrivo a Battipaglia di poco meno di 97 milioni di euro: 92,13 sono a carico dello Stato, gli altri 4,84 provengono dalle casse di Palazzo Santa Lucia. Serviranno a costruire gran parte del futuro Santa Maria della Speranza, una cittadella sanitaria da 304 posti letto.

I finanziamenti

Nei giorni scorsi i funzionari dell’Asl salernitana sono stati convocati alla Direzione generale per la Tutela della salute, a Napoli, insieme agli omologhi di tutte le altre aziende campane coinvolte: in un’immaginaria graduatoria dell’imponenza economica degli investimenti, quello battipagliese è il terzo tra i presidi finanziati in tutta la terra felix con la quarta fase dell’Accordo di programma, che vale complessivamente 957 milioni di euro, alle spalle del futuro Santobono (300 milioni) nel capoluogo campano e del nuovo ospedale di Castellammare di Stabia (180 milioni). I tre poli, da soli, valgono più della metà dell’intera dotazione finanziaria.

Leggi anche