Skip to content

Pontecagnano, accoltellarono per uccidere: condannati

di Carmine Landi
Pene definitive per il tentato omicidio di Pontecagnano: sei anni di reclusione a testa per i Basha ed Elhoussaini
Pontecagnano, accoltellarono per uccidere: condannati

Diciott’anni di reclusione da ripartire in tre. Pena complessiva e definitiva inflitta ai tre giovani che ai principi d’ottobre del 2022, lungo la litoranea di Pontecagnano Faiano, per poco non uccisero un cittadino gambiano a colpi di coltellate e bottigliate. Gezim Basha, classe ‘89, Ronaldo Basha, dieci anni in meno, e Zakaria Elhoussaini, del 2002, sono stati condannati in via definitiva per concorso in tentato omicidio. Sei anni ciascuno: queste la pene irrevocabili. Effetti della sentenza emessa nelle scorse ore dagli ermellini della Corte di Cassazione, che hanno rigettato i ricorsi proposti dai tre cittadini albanesi, che dal secondo grado di giudizio erano assistiti dall’avvocato Pierluigi Spadafora.

Lo sconto in Appello

Proprio in Corte d’appello riuscirono a beneficiare d’un maxi-sconto sulle condanne inizialmente inflitte in primo grado: a valle del rito abbreviato, infatti, a carico dei tre, che avevano un differente difensore, il gip Vincenzo Pellegrino aveva inflitto delle pene esemplari da 12 anni ciascuno. Furono dimezzate in Appello, e la sentenza di secondo grado, adesso, è stata confermata in toto dalla Corte suprema.

Leggi anche