Skip to content

Giffoni Valle Piana, panchina anti-omofobia sfregiata in 2 ore

di Piero Vistocco
Inaugurata venerdì sera e subito vandalizzata, l’assessore: «Atto vandalico vile e intollerabile»
Giffoni Valle Piana, panchina anti-omofobia sfregiata in 2 ore

Inaugurata venerdì sera, vandalizzata due ore dopo. La panchina dell’arcobaleno contro l’omofobia a Giffoni Valle Piana, realizzata dai giovani del Forum guidato da Roberta Palo, è stata danneggiata da ignoti. Il cartello di plexiglass apposto sulla spalliera della colorata panchina è stato colpito con un grosso sasso, con l’intenzione di romperla. Spedizione non del tutto riuscita; forse un ignaro passante ha scongiurato che venisse del tutto distrutta le installazioni in via Scarpone. All’indomani del taglio del nastro alla presenza del sindaco Antonio Giuliano, l’amara sorpesa. «È un atto vandalico vile, vigliacco e intollerabile», le parole dell’assessore alle Politiche sociali Eliana Malfeo, «sempre di più convinta che la responsabilità è di noi genitori, incapaci di educare i nostri figli al rispetto, all’educazione e alla libertà di espressione e di opinione».

Leggi anche