Skip to content

Crociere a Salerno, i big italiani in fuga nel silenzio

di Gaetano de Stefano
Niente attracchi di Msc dopo i “richiami” sui servizi. E anche Costa diserta la Stazione Marittima
Crociere a Salerno, i big italiani in fuga nel silenzio

Solo un anno fa tra il porto di Salerno e Msc sembrava essere rinato l’amore. E, dunque, pareva essere stato nuovamente celebrato il matrimonio d’interessi che s’era improvvisamente interrotto. Del resto, i presupposti per una nuova love story c’erano tutti: il colosso delle crociere era tornato in città, dopo un’assenza di sette anni. Un ritorno accolto in pompa magna, con la “cerimonia del Crest”, alla presenza del sindaco, Vincenzo Napoli, e dell’assessore al Turismo, Alessandro Ferrara. Dopo 365 giorni, invece, tutto sembra essere cambiato, tant’è che Msc quest’anno non farà tappa nel porto cittadino con i suoi “giganti del mare”, in quanto non ha previsto nessuno scalo al porto di Salerno.

Il dietrofront

Una marcia indietro sotto certi aspetti clamorosa, anche perché sulla vicenda vige il silenzio assoluto. Nessuno, infatti, almeno ufficialmente può o, meglio, vuole dare una spiegazione. Msc non rilascia nessuna dichiarazione. E lo stesso fa Salerno Cruises, che “suggerisce” di chiedere a Msc, in una sorta di scaricabarile. Perciò non resta altro che cercare di ricostruire quello che, agli occhi di molti, appare come un mistero buffo, in quanto tutti sanno ma nessuno parla. Perché Msc potrebbe non aver snobbato Salerno in quanto non sarebbero state mantenute le promesse.

Leggi anche