Skip to content

Albanella, caccia cinghiali a ridosso delle case: denunciato

Al bracconiere è stato sequestrato un fucile
Albanella, caccia cinghiali a ridosso delle case: denunciato

Stava cacciando cinghiali vicino a delle case e a una strada, in un periodo di divieto assoluto: il bracconiere è stato individuato dalle guardie dell’Enpa di Salerno nel territorio del Comune di Albanella; segnalato ai Carabinieri, è stato denunciato a piede libero. I fatti risalgono alla tarda serata di ieri quando l’uomo, di 71 anni, è stato sorpreso mentre cacciava cinghiali “a circa 50 metri da alcune abitazioni – segnala l’Enpa – e a pochi metri da una strada“.

Considerata la pericolosità del munizionamento che viene utilizzato per abbattere tali esemplari, munizioni a piombo unico che raggiungono un bersaglio a circa trecento metri ed oltre, nonché esercitata in un periodo di chiusura generale, le guardie della protezione animali – si legge nella nota – sono intervenute ed hanno avvisato le forze dell’ordine della locale Stazione dei Carabinieri“. Questi sono giunti sul posto ed hanno sequestrato l’arma, un fucile semi automatico calibro 12, il munizionamento e denunciato l’uomo – che non era autorizzato all’uso e al porto dell’arma – per esercizio di caccia in periodo di divieto generale e porto abusivo di armi.

Leggi anche