Skip to content

Ruba l’ottone dalla congrega: preso

di Salvatore De Napoli
San Valentino Torio, furto di maniglie e pomelli: 43enne scoperto dai carabinieri
Ruba l’ottone dalla congrega: preso

Ruba le maniglie e i pomelli in ottone dalla congrega dei Monti dei Morti, in pieno centro a San Valentino Torio, subito viene scoperto dai carabinieri. I militari del Reparto territoriale di Nocera Inferiore hanno denunciato un 43enne valentinese sorpreso con gli oggetti in ottone ancora in mano, poco lontano da piazza Spera. Il fenomeno del furto dei pomelli e delle maniglie d’ottone sta diventando sempre più diffuso in tutta Italia.

Le razzie

Episodi commessi soprattutto nei cimiteri e da alcuni mesi anche ai danni dei portoni delle abitazioni. Adesso a San Valentino Torio anche contro una congrega storica come quella dei Monti dei Morti. In zona molto diffusi sono sempre stati i furti di rame e dei tombini in ghisa, ma da tempo quello dell’ottone è in crescita che riguarda pomelli, maniglie, targhe di studi professionali, placche dei citofoni e delle buche delle lettere. Il più delle volte, il furto di questo materiale non viene neanche denunciato.

Fenomeno in espansione

Si tratta di un grave errore, perché non si consente così di fermare un fenomeno che è in espansione e che riguarda tanto i cimiteri, tanto i luoghi sacri e tanto le abitazioni singole come i condomini. Sempre i carabinieri agli ordini del tenente colonnello Gianfranco Albanese, hanno denunciato a piede libero per abuso edilizio, un altro 50enne di San Valentino Torio per aver realizzato una struttura ed una piscina senza alcun titolo autorizzativo: altro reato che nell’Agro nocerino sarnese è una piaga.

Leggi anche