Skip to content

La carica di 86 studenti alla Di Canto Spa

Con i docenti del Liceo Tasso ad Eboli hanno visitato la storica azienda leader nella distribuzione della stampa quotidiana e periodica
La carica di 86 studenti alla Di Canto Spa

La storia di un uomo capace di fare impresa, Vito Di Canto, toccata con mano dagli studenti dello storico Liceo Torquato Tasso di Salerno. Ieri mattina ad Eboli, nei moderni spazi dell’azienda leader nella distribuzione della stampa quotidiana e periodica, i giovani futuri protagonisti dello sviluppo delle comunità si sono confrontati con il fondatore della Di Canto Spa ed i suoi figli Evina e Donato.

Fianco a fianco con chi garantisce, ogni giorno, a tutti di poter trovare sotto casa i giornali e le riviste di proprio gradimento. Un viaggio iniziato da lontano, in anni in cui tutte le operazioni erano manuali e non come ora favorite pure dai moderni risultati dell’innovazione tecnologica come il robot che ha attratto subito l’attenzione dei giovani studenti. Ed approdato alle vette di una filiera che vede tra i capisaldi proprio la Di Canto Spa che oltre a garantire servizi efficienti, con alcune tecniche frutto dell’inventiva propria al fondatore Vito Di Canto, offrono occupazione ai componenti di tante famiglie del territorio Salernitano.

La visita degli studenti alla Di Canto Spa

E Vito Di Canto ieri non ha mancato di coinvolgere, insieme ai figli, i giovani studenti a cui è stata anche regalata una rivista per favorire concretamente l’approccio alla lettura. Naturalmente a Vito, Evina e Donato Di Canto sono state formulate tante domande da parte dei giovani presenti come degli stessi docenti del Liceo Torquato Tasso di Salerno.

Con, nelle vesti di moderatore, Gabriele Fernicola che con il suo attivismo ha permesso a tutti di vivere una giornata diversa sia per chi quotidianamente opera nella Di Canto Spa che per i visitatori.

Presenti anche alcuni componenti della redazione del quotidiano “la Città”, la cui proprietà fa capo alla famiglia Di Canto, che hanno interagito con i giovani studenti spiegando la lavorazione che permette di garantire ogni giorno in edicola la presenza di un quotidiano di Salerno. Al termine tutti hanno convenuto sulla necessità di rinnovare l’appuntamento per fare rete nel segno della crescita sia personale che della collettività a cui da sempre si ispira l’azione di Vito Di Canto, dei figli e di tutti i collaboratori aziendali.

Un modo diverso e utile di fare scuola

Ad Eboli ieri mattina, nell’ambito del Campo Scuola “Terra del Mito con “Cicerone” Gabriele Fernicola, erano presenti gli studenti del Liceo Torquato Tasso di Salerno iscritti alle III A, D, E e G.

Questi i quattro gruppi: Francesco Cacciatore, Marta Adria Cacciatore, Antonia D’Alessio, Tobia De Simone, Annamaria Francolino, Amanda Frasso, Alberto Gaeta, Maria Roberta Giannotti, Giulia, Gioia, Francesca Grimaldi, Michela Iannella, Alessandro Marri, Anna Miglino, Barbara Prezioso, Riccardo Tommasetti, Federica Maria Luciana Turco, Micol Vigna e Nunziante Maria Vitolo accompagnati dal docente Candida Costantino;Roberto Amodio, Edoardo Arpaia, Rebecca Maria Vittoria Carlone, Maria D’Addeo, Federica D’Aponte, Francesca D’Elia, Carlo Alberto De Feo, Alessio De Maio, Anna De Sio, Domenico Maria Mattia Del Vecchio, Alfonso Di Giacomo, Mariagiovanna Di Lieto, Chiara Giannitiempo, Giorgia Grimaldi, Jonas Leonardo Kasimir Kessler, Sara Langella, Silvia Marchetti, Emilia Marra, Antonio Moffa, Ludovia Orio, Andrea Pontiliano, Claudia Preziosi, Marta Sabatino, Francesco Scalera e Benedetta Maria Vitale accompagnati dal docente Liberata Del Regno; Federica Amato, Giovanna Ascolese, Emanuela Barra, Alessandra Ciliberti, Consuelo Fera, Sofia Frasca, Manuel Galdi, Lucrezia Giuliano, Giada Guariglia, Gloria Guariglia, Mariavittoria Lardieri, Maria Micaela Olivieri ed Emanuele Sole accompagnati dal docente Margherita Iannone; Chiara Adinolfi, Giulia Avella, Pia Cammarano, Luca Armando Maria Cerzosimo, Alessandra Cuciniello, Andrea Cuomo, Mariangela De Nigris, Michela Di Camillo, Daria Ercolini, Alessandro Galizia, Marcello Giudice, Chiara Larocca, Ludovica Laurino, Ferdinando Lecce, Vincenzo Ligrone, Giuseppe Lupinelli, Clelia Maio, Marianna Mancino, Vittoria Masiello, Arcangelo Moles, Miriam Palladino, Ilaria Piccolo, Nicola Polese, Alfredo Riccio, Matteo Rinaldi, Stefano Santoro, Miriam Sorrentino, Sveva Valenti, Sofia Vicinanza e Roberta Vigorito accompagnati dal docente Roberto Vicinanza.

Leggi anche