Skip to content

Prysmian: presentata offerta per rilevare il sito Fos di Battipaglia

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha scritto ai vertici aziendali per la proroga delle attività
Prysmian: presentata offerta per rilevare il sito Fos di Battipaglia

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha scritto, a seguito di un’offerta non vincolante pervenuta a Prysmian per il sito di Battipaglia, per sollecitare da parte dell’azienda “disponibilità a prorogare ulteriormente le attività presso lo stabilimento FOS di Battipaglia almeno per altri tre mesi, al fine di poter approfondire gli aspetti tecnico economici dell’operazione con i proponenti e arrivare a una soluzione che sia la base per il definitivo rilancio del sito“.

Si tratta di una sensibilizzazione che segue le azioni svolte dal MIMIT per monitorare l’eventuale interesse di altri soggetti industriali e si pone all’interno del rinnovato quadro regolamentare che ha visto l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) individuare – su sollecitazione MIMIT – gli standard tecnici per i cavi in fibra ottica a cui devono attenersi gli aggiudicatari dei bandi per la realizzazione dell’infrastruttura di rete, così da assicurare adeguati livelli qualitativi e prestazioni elevate di connettività.

L’Agcom ha confermato di aver recepito, all’interno della regola tecnica, quanto richiesto espressamente dal ministro Urso in merito alla necessità di utilizzo della fibra G657 A2 nella rete di accesso secondaria, nel tratto di terminazione fin dentro casa dell’utente e riguardo alla presenza di una certificazione che punti sulla qualità e sulla durata di almeno 20 anni dei prodotti in fibra ottica installati in campo.

Il testo relativo alla regola tecnica è attualmente in fase di notifica alla Commissione Europea per le valutazioni di competenza.

Tutto questo dimostra ancora una volta l’impegno costante e continuo del Ministero nel favorire tutte le possibili condizioni che portino ad una soluzione stabile e duratura che garantisca un pieno rilancio della produzione a Battipaglia. Questa azienda, che ha un elevato patrimonio tecnologico e di competenze, deve continuare a competere a livello globale”, ha dichiarato il ministro, Adolfo Urso.

Leggi anche