Skip to content

Medicina a libero accesso, Iannone (FdI): «Siamo sulla strada giusta»

Il senatore: «Il Governo Meloni sta dando segnali importanti che vanno nella direzione del merito e della parità»
Medicina a libero accesso, Iannone (FdI): «Siamo sulla strada giusta»

«È stato approvato in commissione Cultura al Senato il testo base per la riforma del sistema d’accesso al corso di laurea in Medicina. Siamo sulla strada giusta affinché venga fatta finalmente giustizia soprattutto per i tantissimi studenti che ogni anno vedono il proprio sogno, quello di diventare medici, scontrarsi con la triste realtà dell’assurdo sistema del test di ammissione. Si può essere idonei ad affrontare quel corso di studi anche senza essere, ex ante, geni della Matematica e della Fisica, della Chimica e della Biologia o del ragionamento logico esasperato. Tra l’altro, una volta entrati, la maggior parte di queste discipline saranno oggetto di specifici corsi per cui gli studenti potranno seguirli e prepararsi al meglio per superare i relativi esami. Il Governo Meloni sta dando segnali importanti che vanno nella direzione del merito e della parità nelle opportunità per i nostri giovani, puntando all’eccellenza nella formazione e valorizzando le competenze. Qui si fanno i fatti e non le chiacchiere come da sempre fa il governatore De Luca che pure era intervenuto su quest’argomento. Il partito di De Luca è stato al Governo per un decennio e non hanno mai eliminato il numero chiuso a Medicina. Tra l’altro nella scorsa legislatura più volte il suo partito ha bocciato un mio emendamento che avrebbe permesso l’accesso libero degli studenti a Medicina». Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, componente della settima Commissione Cultura del Senato.

Leggi anche