Skip to content

Cava de’ Tirreni, cedimenti e dirupi: allarme provinciali

di Francesco Romanelli
Il report sulle strade di Palazzo Sant’Agostino: avvallamenti, luci ko e nastri contro i pericoli
Cava de’ Tirreni, cedimenti e dirupi: allarme provinciali

Strade gruviera e anche molto pericolose. Solo una parte dell’asse viario provinciale che interessa il territorio della città metelliano con le sue numerose criticità è stato studiato e analizzato da Gennaro Vitale, responsabile del dipartimento Sicurezza del movimento politico “La Fratellanza”. «Sono numerosi, purtroppo, i disagi che da tempo vivono i cittadini cavesi che si servono di queste arterie provinciali sia per recarsi a lavoro, scuola, oppure per raggiungere le proprie abitazioni».

Sono le strade che meriterebbero maggiore attenzione da parte di Palazzo Sant’Agostino per evitare incidenti spesso anche mortali. Da mesi, purtroppo, la provinciale 129 in località Croce è interessata da un restringimento della carreggiata a causa di un profondo avvallamento che ha provocato anche un cedimento di un muro perimetrale. A causa di questo inconveniente è in tilt anche una parte dell’illuminazione pubblica. Nei pressi del restringimento dell’arteria si trova anche un palo con un lampione pericolante piegato alla base presumibilmente a causa dell’impatto di qualche mezzo.

Naturalmente senza nessun intervento il pericolo sia per i pedoni che per gli automobilisti è notevole. A causa di qualche folata di vento, potrebbe staccarsi e colpire chiunque si trovi a passare. Nonostante le petizioni degli abitanti della frazione metelliana nulla si è mosso sinora e la risoluzione di tale problematica sembra molto lontana.

Leggi anche