Skip to content

Bimbo ucciso da pitbull, il sindaco: «Una tragedia che ci sconvolge»

Il primo cittadino: «Chi possiede questi animali deve stare molto attento»
Bimbo ucciso da pitbull, il sindaco: «Una tragedia che ci sconvolge»

«Stamattina, intorno alle 8, c’è stata una aggressione di un cane al bambino che era tenuto in braccio alla mamma, almeno così mi dicono. È stato letteralmente strappato dalle sue braccia e azzannato. Il servizio veterinario prenderà entrambi i cani che non erano di proprietà della famiglia colpita da questa tragedia ma di un’altra famiglia che convive in questa stessa abitazione. È stata una aggressione feroce e nonostante sia anche intervenuto uno zio del bambino per cercare di liberarlo, non c’è stato niente da fare». A dirlo il sindaco di Eboli. Mario Conte.

«Il tutto è avvenuto improvvisamente, in pochi istanti e nessuno si spiega come sia potuto accadere in quanto questi cani sono lì da sempre. In questa casa la famiglia del bambino dovrebbero essere in locazione. È una tragedia che ha sconvolto tutta la comunità. E deve essere da monito per chi possiede questi cani che sono purtroppo particolari, con esigenze particolari. Chi ha questi cani deve stare molto attento. Qui abbiamo perso un bambino piccolo, una cosa che colpisce tutti. Da quello che mi hanno riferito non sono mai accaduti episodi preoccupanti». Sul posto, da quanto ha appreso anche il primo cittadino, «dovrebbe esserci anche la signora proprietaria dei cani che al momento sta vicino alla mamma del piccolo».

Leggi anche