Skip to content

Battipaglia, non vuole l’aerosol: picchia l’infermiere

di Carmine Landi
Il giovane di 22 anni ha aggredito il sanitario del pronto soccorso: era ubriaco. Identificato, sarà denunciato
Battipaglia, non vuole l’aerosol: picchia l’infermiere

Riottosità all’aerosolterapia. È il kafkiano motivo che ha indotto un 22enne battipagliese, T.P. le sue iniziali, a malmenare un infermiere del pronto soccorso del Santa Maria della Speranza. L’operatore sanitario aggredito, un 40enne di Acerno, S.C. le sue iniziali, è stato colto alla sprovvista dal recalcitrante paziente, che l’ha strattonato mentre era voltato.

La furia

Erano le 4,45 della notte tra venerdì e sabato. Nel reparto sono immediatamente sopraggiunte le guardie giurate private, ma ogni tentativo di placare l’incomprensibile furia del giovane, in preda ai fumi dell’alcol, s’è rivelato vano. Tant’è che i colleghi del malcapitato infermiere si sono visti costretti a contattare le forze dell’ordine: sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione Radiomobile (maresciallo maggiore Domenico Trombetta) del Norm (capitano Graziano Maddalena) della Compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Samuele Bileti: sono stati i militari dell’Arma a identificare il giovane, già noto per piccoli precedenti.

Leggi anche