Skip to content

Inquinamento ambientale ad Ascea: nei guai maneggio e villaggio turistico

Deferiti i titolari delle due attività e multati di 13mila euro
Inquinamento ambientale ad Ascea: nei guai maneggio e villaggio turistico

Assenza di un adeguato sistema di regimentazione delle acque di dilavamento del piazzale, acque pluviali di copertura dei box adibiti al ricovero degli animali ed area lavaggio degli equini, circostanze palesemente in contrasto con il Testo Unico Ambientale. Oltre all’assenza di documentazione attestante il corretto smaltimento degli effluenti zootecnici. Sono le contestazioni che sono state rilevate nei confronti di un maneggio ad Ascea.

Sempre nella località balneare cilentana il personale del dipendente Ufficio Locale Marittimo di Acciaroli, nel Comune di Pollica, insieme al personale dell’Arpac di Salerno, del Nucleo Intervento Tutela Ambientale – O.D.V. di Agropoli e del personale tecnico del Comune di Ascea hanno anche riscontrato presso un noto villaggio turistico un deposito incontrollato di rifiuti oltre a uno scarico acque di dilavamento piazzali in corpo idrico superficiale, non autorizzato. 

I titolari delle due attività sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria e sono stati impartiti verbali di prescrizioni in materia ambientale per un importo complessivo di 13mila euro.

Leggi anche