Skip to content

Castellabate, protocollo per salvare le tartarughe marine

Sottoscritta un'intesa con Legambiente per identificare i nidi deposti nell'area protetta
Castellabate, protocollo per salvare le tartarughe marine

Il Comune di Castellabate ha sottoscritto un Protocollo d’Intesa con Legambiente Nazionale, per formalizzare l’adesione al progetto “Life Turtlenest – Comuni amici delle tartarughe marine“. L’obiettivo è quello di identificare e salvaguardare i tanti nidi di tartaruga marina che, ogni anno, vengono deposti sulle spiagge dell’Area Marina protetta del Comune di Castellabate. Tale Protocollo d’Intesa incrementa l’impegno dell’Ente per la tutela del mare e degli ambienti costieri, migliorando l’attività di monitoraggio e protezione riguardante il frequente fenomeno della nidificazione.

Il sindaco Rizzo

Siamo molto soddisfatti di poter prendere parte attivamente a questo progetto dedicato alla salvaguardia delle tartarughe Caretta caretta. Tale specie, a causa del riscaldamento globale, ha intensificato il numero di nidificazioni lungo le nostre coste. Il nostro compito, insieme alle varie associazioni di riferimento e grazie al lavoro costante di Legambiente, è quello di proteggere questi siti riproduttivi coinvolgendo autorità, stabilimenti balneari e cittadini“, sottolinea il sindaco di Castellabate, Marco Rizzo.

L’assessore Guariglia

Essere nella rete dei comuni amici delle tartarughe marine è per noi motivo di grande soddisfazione. Incrementeremo le campagne di sensibilizzazione rivolte a tutta la comunità, dai balneari e i pescatori fino ai giovani del territorio, per sostenere insieme la conservazione della specie Caretta caretta e salvaguardare la biodiversità marina“, evidenzia l’assessore all’Ambiente, Nicoletta Guariglia

Leggi anche