Skip to content

Salerno, è allarme “veggenti”: «Sono nei quartieri, basta inganni»

Lettera ai fedeli di Sant’Eustachio dopo il “caso Gallinaro”, don Senatore rivela: «Anche qui c’è chi si finge santone»
Salerno, è allarme “veggenti”: «Sono nei quartieri, basta inganni»

Di locandina in locandina: dopo quelle comparse nei rioni della zona orientale di Salerno per annunciare le processioni alla volta del santuario di Gallinaro della “Nuova Chiesa di Gerusalemme”, il gruppo scomunicato dal Papa nel 2016, c’hanno pensato alcuni sacerdoti salernitani della zona Est della città, adesso, ad alzare la voce. Utilizzando lo stesso metodo: una locandina, questa volta pubblicata sui social e non affissa in strada.

Il messaggio

Un lungo messaggio che focalizza l’attenzione non solo sulla situazione della “setta” che, per voce del parroco di Sant’Eustachio, don Nello Senatore, è «una partita chiusa», vista proprio la scomunica arrivata già da diversi anni. Il sacerdote, invece, spalanca le porte su scenari inquietanti, segnalando la presenza diffusa – anche nei quartieri di Salerno – di presunti “santoni” che distraggono i fedeli dalla retta via.

Leggi anche