Skip to content

Prestiti per curarsi, Iannone: «Con De Luca gestione da terzo mondo»

Il senatore di Fdi:«Una vera e propria emergenza sociale che attanaglia la Campania»
Prestiti per curarsi, Iannone: «Con De Luca gestione da terzo mondo»

«Con De Luca non c’è mai fine al peggio. La sua gestione della Sanità continua a essere imbarazzante, da terzo mondo. I campani devono aprire definitivamente gli occhi e capire una volta per tutte – al netto dei ridicoli siparietti, delle macchiettistiche imitazioni di sé stesso, dei grotteschi proclami e della intollerabile arroganza istituzionale – che il governatore De Luca è l’unico responsabile della débâcle della Sanità nella nostra regione, che costringe i bisognosi di cure a chiedere prestiti per sostenere le spese mediche. Una vera e propria emergenza sociale che attanaglia la Campania e che, chiaramente, incide soprattutto sulle fasce economicamente più deboli. Vergognose liste d’attesa che spesso obbligano i malcapitati a decidere se curarsi o pagare l’affitto di casa o piuttosto poter mettere un piatto a tavola. È scandaloso che in nove anni di amministrazione De Luca sia riuscito a raggiungere esclusivamente record negativi, ponendoci agli ultimi posti praticamente in tutti i settori. E De Luca che fa? Nel tentativo di nascondere le sue responsabilità, continua a raccontare bugie e ad attaccare il Governo Meloni; lo stesso governo che, dopo tanti anni di disastri targati Pd e M5S, è riuscito a invertire la tendenza sulla sanità, passando dai tagli a maggiori investimenti». Lo dichiara il senatore Antonio Iannone, commissario Regionale di Fratelli d’Italia in Campania.

Leggi anche