Skip to content

Anziani rapinati a Baronissi, 6 anni a Giuseppe Buono

di Francesco Ienco
Condanna confermata in Appello per l'ex badante già a processo a Salerno per l'omicidio di Maria Grazia Martino
Anziani rapinati a Baronissi, 6 anni a Giuseppe Buono

Confermata la condanna a sei anni di reclusione per Giuseppe Buono. Dal Tribunale di Nocera Inferiore è arrivata ieri la sentenza di Appello per l’uomo di 43 anni originario di Maddaloni, ma residente a Baronissi. La pronuncia riguarda la prima delle due rapine per le quali Buono, allora badante, era finito sotto accusa. Sarebbero state commesse entrambe a luglio 2022, nel giro di una settimana. La seconda culminò in un omicidio, in località San Leonardo a Salerno, con vittima la 91enne Maria Grazia Martino. A pronunciare il verdetto il collegio presieduto dal giudice Donatella Mancini, con la richiesta avanzata dal pubblico ministero Antonio Cantarella. Buono è difeso dall’avvocato Assunta Mutalipassi.

Il primo grado

Il raid avvenne in via Cirillo a Baronissi e la successiva inchiesta coinvolse anche Maurizio Pagano, identificato come complice del badante ma poi assolto con formula piena. Già in primo grado il gip Claudia Masucci ritenne attendibili le dichiarazioni dell’anziana di 86 anni che aveva subito quella rapina, malgrado la difesa di Buono avesse rimarcato come da un mese a supporto della donna fosse stato nominato un amministratore di sostegno. Tutto accadde il 2 luglio 2022, con una rapina che avrebbe fruttato al badante la cifra di circa 26mila euro, ai danni della 86enne e del marito di 85 anni.

Leggi anche