Skip to content

Salerno, le mamme diventano “balie” nei rioni

Il progetto sperimentale della cooperativa "Fili d'erba" per il sostegno alle famiglie
Salerno, le mamme diventano “balie” nei rioni

Un valido sostegno alle famiglie che non hanno trovato posto per i figli negli asili nido o che, in generale, hanno la necessità di far accudire i propri bambini fino a tre anni di età. E, nel contempo, un’occasione di formazione e di lavoro per le madri che hanno appena finito la maternità. “Mamme in rete” è un progetto sperimentale realizzato dalla cooperativa sociale “Fili d’erba” in convenzione con il Comune di Salerno, capofila dell’Ambito S5, per le famiglie di tutta Salerno e di Pellezzano.

Il servizio

L’iniziativa intende offrire un sostegno alle famiglie nella cura dei figli assicurando una figura affettiva di riferimento certa e stabile per il bambino. Saranno selezionate tre mamme accoglienti, ognuna delle quali ospiterà a casa sua, oltre il proprio bambino, anche altri due, di età compresa tra 3 e 36 mesi. Una sorta di “balia di quartiere”, insomma, per dare la possibilità a chi è impegnato nel lavoro o non ha accesso ad altri servizi di avere una sicurezza d’assistenza e cura dei propri figli. Il servizio, infatti, dà la possibilità alle famiglie di trovare una soluzione alle esigenze familiari non essendo riuscite a rientrare nella disponibilità dei nidi comunali oppure hanno bisogno di una flessibilità di orario a causa di esigenze lavoro.

Leggi anche