Skip to content

Battipaglia, una canzone rap in memoria di Dylan

di Carmine Landi
Le rime di Re-P per l’amico vittima dell’incidente: «Sarebbe stato protagonista dei miei videoclip»
Battipaglia, una canzone rap in memoria di Dylan

«Per sempre Money Machine». Tributo ripetuto forsennatamente dalla voce graffiata di Giuseppe Lamberti, in arte Re-P, rapper battipagliese che ha scelto la musica per omaggiare l’amato Money Machine, pseudonimo di Dylan Maratea, il 23enne del rione Sant’Anna che poco prima delle 16,40 di giovedì scorso ha esalato l’ultimo respiro sull’asfalto insanguinato di viale delle Industrie, vittima d’un incidente stradale in sella all’Aprilia Sport City 125 dell’amico M.B., queste le iniziali del passeggero 26enne ricoverato nel reparto d’Ortopedia dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Eboli. Giuseppe, classe ‘95, era uno dei più cari amici del giovane muratore che sognava di diventare attore. Ed è tra i più rispettati della scena rap battipagliese. Nell’ora più buia, Re-P trasforma il dolore in musica. «Mo sì l’angelo chiu’ bell rint’ o paradis». Ventiquattro barre, tutte in dialetto napoletano, in memoria di Dylan. «Ho scritto il pezzo – racconta Lamberti – in una sola notte». Quella tra giovedì e sabato: il giovane amico era morto da poche ore.

Il brano rap dedicato al ragazzo morto in un incidente in moto

Leggi anche