Skip to content

Scafati, violentò ragazza per strada: condannato

Il dipendente di una nota ditta di consegne se l’è cavata con 2 anni di reclusione
Scafati, violentò ragazza per strada: condannato

Chiese un’informazione per strada a una ragazza, scese dal furgone delle consegne e poi la violentò. È stato riconosciuto colpevole, in primo grado di violenza sessuale, un 36enne corriere residente nel casertano. Il tribunale di Nocera Inferiore ha condannato l’imputato a due anni di reclusione, contro i quattro chiesti dal pubblico ministero. Concessa la sospensione condizionale della pena, subordinandola alla frequentazione di un percorso di recupero presso un ente specializzato, che dovrà iniziare entro 90 giorni. In caso contrario sarà eseguita la condanna.

Il lungo iter

La vicenda avvenne a Scafati il 2 luglio del 2018 e ha visto un lungo iter giudiziario passato prima per una richiesta di archiviazione alla quale si è opposta la vittima, poi l’imputazione coatta da parte del Gip, un nuovo esame in aula e alla fine è giunta alla condanna dell’unico imputato per violenza sessuale.

Leggi anche