Skip to content

Salerno, licenze stoppate agli evasori

di Eleonora Tedesco
La stretta del Comune: niente autorizzazioni a chi ha debiti superiori ai 2mila euro, c’è la possibilità di rateizzare
Salerno, licenze stoppate agli evasori

Rinnovi, nuove licenze e concessioni saranno revocate o negate a commercianti e imprenditori che evadono le tasse e le imposte comunali. È la novità più importante contenuta nel nuovo Regolamento anti evasione che ieri è stato approvato dalla Giunta e che ora dovrà essere sottoposto alla ratifica del prossimo Consiglio comunale.

Le modalità di recupero

Nel testo, infatti, ci sono delle nuove modalità per il recupero dell’evasione che il Comune è tra i primi ad adottare a livello nazionale. In concreto, il nuovo Regolamento prevede, per quanto riguarda la richiesta di rinnovo di concessioni, licenze e autorizzazioni che non siano rinnovate se l’imprenditore o il commerciante che fa richiesta risulta in debito con il pagamento delle tasse comunali (Imu, Tari, addizionale comunale Irpef, tassa di soggiorno e di occupazione di suolo pubblico) per oltre 2mila euro. Per ottenere il rinnovo potrà, però, rateizzare il dovuto e, già a partire dal pagamento della prima rata, saranno concesse le licenze.

Leggi anche