Skip to content

Pollo avariato all’asilo a Eboli: genitori in rivolta

È accaduto all'Agatino Aria, sul posto il sindaco e l’assessore
Pollo avariato all’asilo a Eboli: genitori in rivolta

Pollo avariato a scuola, carne in pessime condizioni. Sorpresa amara, ieri mattina, alla mensa dell’asilo comunale “Agatino Aria”, ad Eboli. Il giallo è esploso all’ora di pranzo. Più che un giallo, era una partita di polli in pessimo stato di conservazione. Materiale scadente. Saranno i tecnici dell’Asl salernitana e le autorità competenti a dare la definizione esatta. I genitori dei bambini sono andati su tutte le furie. Quando sono stati serviti i pasti agli alunni, molti bambini hanno storto il naso. Fin dall’aspetto, il pollo aveva un aspetto sgradevole. L’odore, poi, non era dei migliori.

Il “giallo”

Tradotto, il pollo era immangiabile. «La carne era avariata», hanno protestato molte mamme. I dubbi restano ancora molti: dove è stata comprata la carne? Come e da chi è stata conservata? Chi l’ha cucinata? Quanto tempo è passato prima che venisse servita alla mensa ebolitana? Nei prossimi giorni, gli investigatori verificheranno tutti questi passaggi. Rinviati gli impegni istituzionali, il sindaco Mario Conte e l’assessore Katia Cennamo si sono precipitati in via Francesco Romano, alle spalle della chiesa di San Bartolomeo.

Leggi anche