Skip to content

Truffa case vacanza, nei guai una 23enne di Salerno

di Carmine Landi
La giovane di Mariconda ha frodato un uomo di Grazzanise
Truffa case vacanza, nei guai una 23enne di Salerno

Una confortevole villetta, con una vista mozzafiato sul mare cristallino di Porto Cesareo, gettonata località turistica salentina. Le foto pubblicate su Facebook allettavano le famigliole desiderose di trascorrere qualche giorno nelle “Maldive italiane”. Solo che la donna che le aveva postate, una giovane salernitana del rione Mariconda che ora ha 23 anni, non era la reale proprietaria dell’abitazione. Era una truffa. Articolo volutamente indeterminativo, perché gli inquirenti d’ogni parte d’Italia hanno aperto diversi fascicoli d’indagine sulla giovane salernitana (assistita dall’avvocato Assunta Mutalipassi), mossi da due sospetti: il primo è che il malcapitato grazzanisese finito nella trappola non sia l’unica vittima della giovane, il secondo è che la ragazza avesse imbastito dei collegamenti con una più nota truffatrice, finita pure dinanzi alle telecamere di programmi televisivi nazionali specializzati in materia.

Per ora Nicola Camerlingo, pm della Procura presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha notificato alla giovane di Mariconda il primo avviso di conclusione delle indagini preliminari. L’ipotesi di reato è di truffa aggravata. Fatti che risalgono all’estate scorsa. L’inchiesta della magistratura casertana ha preso il via dalle querele sporte dal malcapitato che, l’8 maggio del 2023, alla ricerca d’un buon affare per la stagione calda ormai alle porte, nel mare magnum di Facebook s’era imbattuto nelle foto pubblicate da L.E., queste le iniziali della giovane.
L’inserzione era allettante: la maliosa villetta veniva proposta in fitto per due settimane, dal 15 al 29 luglio, al modico prezzo di 1.200 euro. Un affarone, considerando la strategica collocazione in via dei Bacini, a due passi dal mare che bagna Porto Cesareo. Il giovane casertano, a quel punto, ha preso contatti con la salernitana, che gli ha dato il numero di telefono.

Leggi anche