Skip to content

Pronto soccorso: arrivano 363 assunzioni

di Alessandro Mosca
Affidato all’Asl il “concorsone” regionale per rimediare alle carenze di medici. Al Ruggi 28 posti e 84 all’Azienda salernitana
Pronto soccorso: arrivano 363 assunzioni

La carenza di medici nei Pronto soccorso è un’emergenza senza fine. E, adesso, c’è fretta per tentare di trovare i professionisti necessari per eliminare (o quantomeno limare) le carenze ormai ataviche e che negli ultimi tempi sono diventate sempre più gravi. Un compito gravoso che, dopo i vari tentativi effettuati dalle Aziende sanitarie dell’intero territorio campano, adesso ha visto l’intervento della Regione che ha promosso l’avvio di un maxi-concorso valido per tutto il territorio, affidando questo incarico all’Asl Salerno.

La delibera dell’Asl e i medici introvabili

E proprio gli uffici di via Nizza hanno dato un’ulteriore accelerazione, avviando il bando per la ricerca dei medici ormai introvabili, iter ufficializzato ieri anche con una nota alla stampa in cui il manager Gennaro Sosto che, oltre a riepilogare i vari aspetti tecnici del bando, ha ringraziato «la Regione e le altre Aziende sanitarie. Come Asl Salerno ci sentiamo investiti di una grande responsabilità». Anche perché l’emorragia di medici per i pronto soccorso è sempre più grave. «Evidenziata l’urgenza e la necessità di provvedere alla definizione della procedura concorsuale nel minor tempo possibile, atteso che il perdurare della gravissima carenza di personale condiziona e si ripercuote sia nella erogazione dell’assistenza emergenziale, sia nella erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza, nelle more della formalizzazione dei rapporti convenzionali con le Aziende interessate, l’Azienda ha provveduto all’indizione del Concorso Unico Regionale, per titoli ed esami, per il reclutamento di dirigenti medici in Medicina d’Emergenza-Urgenza per la copertura, a tempo indeterminato, di 363 posti di dirigente medico disciplina di Medicina d’Emergenza-Urgenza (ex Mcau)», si legge nella delibera.

Leggi anche