Skip to content

A Eboli e Campagna violenze tra i banchi: feriti due alunni

di Francesco Faenza
Aggredito il figlio di un ex politico e rissa fra tre studentesse
A Eboli e Campagna violenze tra i banchi: feriti due alunni

Botte da orbi a scuola, protagonisti due ragazzi di seconda media. Ferito il figlio di un ex politico, raggiunto al volto da diversi pugni. La lite è esplosa ieri mattina, in una scuola nel centro di Eboli. L’alunno è stato preso a pugni da un compagno di classe. E ha lasciato la scuola prima della fine delle lezioni. Le lesioni riportate non sono gravi. I medici dell’ospedale non sono stati interpellati. Resta l’episodio di violenza. Tra le mura scolastiche. Al momento dell’aggressione, pare, ci fosse in aula solo l’insegnante di sostegno. Il ragazzo malmenato avrebbe provocato il compagno di classe. Un gioco infantile. Con frasi turlupinanti, ripetute più volte. Pochi secondi dopo, la reazione inattesa. I pugni in faccia, i due ragazzi a terra. Il putiferio in classe.

Il diverbio

È finito all’attenzione dei carabinieri, il pestaggio di una sedicenne all’uscita di scuola a Campagna. La ragazza di Eboli frequenta un istituto superiore nei Picentini. In classe sarebbe nato un diverbio durante un compito in classe. Sulla messaggistica istantanea sarebbe stata pubblicata la soluzione al compito. A quanto pare, però, l’alunna non avrebbe condiviso il suggerimento. Si è tenuta la soluzione “nascosta”. Col braccio steso sul banco, avrebbe bloccato la “spiata” di due amiche, anche loro di Eboli. All’uscita di scuola, le tre compagne si sono ritrovate alla fermata dell’autobus. Una parola dopo l’altra, il clima si è fatto velenoso e provocatorio. Offesa dopo offesa, si è arrivati all’aggressione fisica.

Leggi anche